Il viaggio dell’Eroe: biglietto di sola andata alla scoperta di te stesso

//Il viaggio dell’Eroe: biglietto di sola andata alla scoperta di te stesso

Il viaggio dell’Eroe: biglietto di sola andata alla scoperta di te stesso

Il 10 settembre parte da Milano la prima tappa de:
il Viaggio dell’Eroe, verso la libertà che ognuno di noi merita!

Sarà una conferenza unica nel suo genere con degli ospiti davvero speciali che, attraverso la metafora del viaggio, ci racconteranno come hanno trasformato la loro sofferenza in opportunità, il loro disagio in forza, i loro limiti nei loro più grandi talenti, le loro malattie in crescita personale e voglia di fare la differenza nel mondo.

E siccome tutti noi sentiamo di avere tanto da dare al mondo, abbiamo scelto di condividere le nostre storie attraverso un viaggio, sia interiore che attorno al globo… E sono certa che ci porterà lontano.

Ci saranno ospiti davvero pazzeschi che hanno scelto di partecipare al progetto più importante della mia vita con grande entusiasmo; un progetto che sogno da anni e che, tra pochi mesi, vedrò finalmente realizzarsi.

insegnante ti prende per mano

Il denominatore comune di tutta la giornata sarà la crescita personale.

Parleremo di fibromialgia, di cancro, di amore per sè stessi, del potere delle visualizzazioni, di obiettivi e di come fare per raggiungerli, di relazioni, di dialogo interiore, di credenze, di paure, di perdono, di cambiamento, di rapporto conflitto-malattia, di emozioni, di autosabotaggi, di libertà e di viaggio.

Questi sono solo alcuni degli argomenti che toccheremo durante la conferenza e non ne parleremo leggendo un copione ma attraverso noi e le nostre storie personali riusciremo a trasmettervi concetti ed esempi che sono certa vi permetteranno di cambiare fin da subito qualcosa nelle vostre vite.

Spesso si tende a voler cercare le soluzioni al di fuori di noi, si tende a mettere la responsabilità nelle mani degli altri, ma questo atteggiamento ha l’unico scopo di allontanarvi da voi stessi sempre di più e di non rendervi felici.

significato di crescere

Quello che fa la differenza e che farà la differenza nelle vostre vite sarà l’azione, ossia il mettere in pratica ciò che imparerete durante la giornata dalle nostre condivisioni.

Non si può pensare di vivere una vita straordinaria se non si ha il coraggio di mettere tutto in discussione e di lasciare andare ciò che ci fa avanzare a rilento lungo il viaggio alla scoperta di noi stessi.

Credo che la parola giusta detta al momento giusto, dalla persona giusta, nel posto giusto, possa toccare delle corde che risuoneranno in voi così forte da non poter più far finta di non sentirle.

È arrivato il momento di smetterla di procrastinare e di mettervi in gioco per andarvi a prendere ciò che più desiderate e che vi fa battere il cuore.

È arrivato il momento di dire basta alla sofferenza che vi accompagna da tempo, è arrivato il momento di smetterla di provare rabbia per un evento che non si può cambiare; ma soprattutto è arrivato il momento di vivere nel presente, di godersi il qui e ora, di non provare più rancore per ciò che è stato e di smetterla di avere ansia per un futuro di cui non conosciamo la sorte.

Qual è il mio obiettivo per questa giornata?

L’unico obiettivo che ho per questa giornata è rendere consapevoli quante più persone possibili che, attraverso i nostri esempi concreti, cambiare e vivere una vita straordinaria è possibile.

Noi abbiamo scelto di vivere e non più di sopravvivere e di andarci a prendere, con tutte le nostre forze, ciò che desideravamo davvero…

Anche quando le forze sembravano esaurite da tempo, anche quando il corpo sembrava non farcela più e la mente non faceva altro che remarci contro.

milano 10 settembre

Cosa regalerà la Conferenza del 10 Settembre?

Sarà una giornata che regalerà speranza a chi non sa da che parte iniziare per cambiare la propria vita. Perché si sa, uscire dalla zona di comfort fa davvero paura, ma forse rimanere impantanati in una vita che non ci appartiene fa ancora più paura e per questo ci si sente impossibilitati ad avanzare.

Voglio regalare a tutti coloro che decideranno di partecipare l’opportunità di confrontarsi con chi ce l’ha fatta, voglio dare un’alternativa a chi ha perso la fiducia e crede di essere destinato a vivere una vita nella sofferenza.

Voglio aiutarvi a comprendere che c’è sempre la possibilità di guardare un evento negativo da altri punti di vista e darvi strumenti tangibili da poter utilizzare già dal giorno successivo.

Non voglio che sia solo una giornata che vi regali speranza ma che vi aiuti nel concreto ad iniziare a compiere i primi passi verso la vita che sognate. 

Partiamo tutti insieme alla scoperta di chi siamo veramente e durante il percorso riusciremo ad alleggerire quel bagaglio pesante che ci fa avanzare a rilento e che alle volte, per il troppo peso, ci tiene fermi o, nei momenti peggiori, ci fa cadere a terra dalla fatica, dalla paura, dalla frustrazione.

sorridere sempre

Insieme impareremo a lasciare andare ciò che non ci serve più, ci sentiremo più leggeri e durante “il viaggio dell’Eroe” sono certa che potremo usufruire di numerose risorse che ci accompagneranno verso la meta, facilitandoci il compito.

Un viaggio ci trasforma, ci rende consapevoli di chi si è veramente, ci dà la possibilità di metterci alla prova e di scoprire cose di noi che nemmeno pensavamo di avere.

E quando scopri davvero chi sei e quanto vali ti senti invincibile, ti senti quell’Eroe che ce l’ha fatta a tirare fuori il meglio di sé con coraggio e determinazione, e a quel punto tutto ti sembra possibile. Quando crei un precedente di questo tipo, ne vuoi creare sempre di più per dimostrare a te stesso che puoi davvero tutto.

Questo è quello che è accaduto a me e a tutti i ragazzi che saliranno sul palco al mio fianco per raccontare le loro storie pazzesche! Racconti che mi emozionano sempre tantissimo e che riascolterei per ore e ore senza mai stancarmi.

Sarà un evento che coinvolgerà tantissime persone perché chi ha scelto di aderire al progetto ha un messaggio unico e forte da dare.

Ma soprattutto, riuscite ad immaginare la potenza dell’energia che ci sarà in quella sala?

Io sono emozionata solo all’idea, mi sto visualizzando sul palco ormai da anni e sono certa che sarà esattamente come me lo sono immaginata.

Tutti noi meritiamo di vivere una vita felice, in pace con noi stessi e in salute.

Noi che sappiamo cosa vuol dire sentirsi in trappola, sfiduciati nei confronti della vita che non abbiamo mollato ma anzi, abbiamo scelto di andarci a prendere, con tutte le forze, quella vita che tanto volevamo vivere.

E ora che ognuno di noi sta vivendo il suo sogno dopo anni di sofferenza, è giusto condividerlo con tutti voi.

A me la condivisione quattro anni fa ha salvato la vita.

Si perchè, se io non avessi letto che una persona era guarita dalla Fibromialgia, non avrei mai potuto saperlo e comprendere che, se avessi fatto un grosso lavoro su Vittoria alla scoperta di chi ero veramente, avrei continuato a vivere una vita nel dolore, nella rabbia, nello sconforto e nella frustrazione.

Ho scelto di affidarmi e fidarmi di chi ce l’aveva fatta e così, dopo 30 anni di Fibromialgia, oggi sono asintomatica e vivo una vita incredibile in giro per il mondo facendo un lavoro che amo alla follia e che mi permette di conoscere persone speciali che vogliono mettersi in gioco per vivere una vita straordinaria.

Vedere che pian pianino tutti loro sono riusciti a prendersi le loro rivincite e oggi si sentono liberi e leggeri, è qualcosa che mi dona ogni giorno la forza e l’energia necessaria per continuare con determinazione il mio lavoro.

vivere d'amore

Mentre vi scrivo questo articolo mi trovo a Bali…

…terra che mi ospita ormai da quasi 6 mesi e che mi ha regalato emozioni uniche che porterò con me per sempre. Chi ha avuto la possibilità di condividere con me i miei successi e la gioia che ho provato in questi mesi, può testimoniare che alle volte ho faticato a trattenere le lacrime dalla felicità.

Non c’è per me nulla al mondo di più importante, in questo momento, del mantenere il focus su questo progetto perché voglio che per tutti sia un appuntamento da segnare sul calendario come l’evento che può davvero trasformare la vostra vita in un capolavoro.

Se ce l’abbiamo fatta noi, potete farcela anche voi!

Quindi, come vi ho anticipato prima, il progetto de: “il viaggio dell’Eroe” nasce a Bali e si svilupperà in Birmania dalla prossima settimana, per poi accompagnarmi in Thailandia per un lungo mese e toccare l’India per una decina di giorni.

Ho deciso di lasciare Bali per prendere ispirazione intraprendendo un viaggio in Asia, dove la spiritualità si percepisce in maniera forte e dove avrò l’opportunità di collegarmi alla mia parte più profonda per tirare fuori il meglio di me.

Il mio viaggio dell’Eroe è iniziato tanto tempo fa quando ho scelto di acquistare un biglietto di sola andata alla scoperta di Vittoria e posso assicurarvi che non potrei mai più tornare indietro.

“La terra” che ho lasciato non mi appartiene più, ringrazio il mio passato per ciò che ha saputo insegnarmi e lo lascio andare alla scoperta del meraviglioso continente che c’è dentro di me.

E ora quel continente incredibile, che si chiama Vittoria, scelgo di portarlo in giro per il mondo perché sento che ha tanto da dare e da dire.

Voglio condividere la mia storia perché IO VOGLIO UN MONDO MIGLIORE. E se questo è anche il vostro di desiderio, credo non ci sia altro da fare che iniziare a migliorare prima noi stessi per poi contribuire a rendere il globo un posto migliore.

Buon viaggio a tutti.

Non dimenticarti di iscriverti alla newsletter per rimanere aggiornato sulla Conferenza!

Iscriviti subito alla mia Newsletter

By | 2018-03-27T18:56:51+00:00 22 marzo 2017|Amore di Sé|4 Comments

About the Author:

Mi chiamo Vittoria Diamanti, sono una Life Coach e Insegnante certificata Heal Your Life®. Aiuto le persone ad amarsi, a compiere i primi passi alla scoperta di sé stessi e ad eliminare barriere e limiti che impediscono loro di essere liberi.

4 Commenti

  1. Gloria 23/03/2017 al 07:43 - Rispondi

    Che meraviglia….vorrei proprio partecipare, ti ho ascoltata due anni fa a Carugate e sei fantastica. Ho provato ad iscrivermi alla newsletter ma non va. Tienimi aggiornata. Buona vita. ?

    • Vittoria 23/03/2017 al 12:46 - Rispondi

      Gloriaaaaaaa!!!! Ti ho inserita io nella newsletter… Fammi sapere se lunedì la ricevi!!!!
      Sarebbe bello che tu ci fossi, grazie di cuore per il tuo messaggio!!! Sara pazzesca la conferenza del 10!!! Ti stringo forte

  2. Fabiana 30/03/2017 al 10:48 - Rispondi

    Ciao Vittoria,
    ti seguo ormai da tempo e voglio dirti che ti trovo strepitosa. ❤ Svolgo il tuo stesso lavoro anche se da molto meno tempo e sento la bellezza delle parole che scrivi perché sono le stesse in cui credo anche io. Ti dico grazie perché ritengo che il confronto e la condivisione tra donne-professioniste sia un incredibile strumento di crescita. Ogni volta che ti leggo traggo stimolo e gioia dalla tua passione e dal tuo coraggio che aiutano anche me a far sempre meglio ?. Un carissimo abbraccio?

    • Vittoria 30/03/2017 al 11:12 - Rispondi

      Ciao Fabiana!!!! Ma che bel messaggio e che piacere leggerti. Grazie per il prezioso feedback e grazie per avermi dedicato del tempo.
      Mi farebbe tanto piacere confrontarmi con te, chissà che possa uscire qualcosa di ancor più bello per entrambe. Scrivimi via mail a info@vittoriadiamanti.it così vediamo di trovare un buon momento X entrambe.
      Spero tu possa esserci a Milano il 10 Settembre. Un grossissimo abbraccio. Vittoria

Scrivi un commento