Fibromialgia e testimonianze: gioie e difficoltà di chi affronta un viaggio interiore

//Fibromialgia e testimonianze: gioie e difficoltà di chi affronta un viaggio interiore

Fibromialgia e testimonianze: gioie e difficoltà di chi affronta un viaggio interiore

Oggi ospito sul mio blog una nuova e meravigliosa testimonianza che, sono certa, troverete ricca di preziose informazioni che vi saranno utili per comprendere come fare per uscire dal dramma della Fibromialgia.

Buona lettura!

numero unoCosa ti ha spinto a cercare qualcuno che ti aiutasse ad uscire dalla fibromialgia?

Il desiderio inarrestabile di voler “guarire” da questa “malattia” è stata la molla che mi ha spinto alla ricerca di qualcuno che potesse essermi di aiuto.

Ricordo che, quando mi venne diagnosticata, il reumatologo mi disse:

“dovrà farsela amica, poiché si tratta di una patologia che la accompagnerà per tutta la vita!”

Uscita dal suo studio, salii in macchina con questa frase ben impressa nella mente, già in preda ad una paura talmente forte da togliermi persino il respiro e mi lasciai andare in un pianto disperato.

Ma non volevo lasciarmi vincere da questa sorta di terrore che mi stava invadendo; sono sempre stata una persona tenace ed energica e la stessa sera in cui mi comunicarono la diagnosi decisi che sarei stata in grado di affrontare la Fibromialgia.

Dentro di me ero convinta ci fosse un motivo per il quale era venuta a farmi visita. Così non mi persi d’animo e incominciai le mie ricerche la notte stessa, volevo documentarmi, capire di cosa si trattasse.

numero duePerché, dopo molte resistenze, hai scelto di dire sì proprio a Vittoria Diamanti?

Non appena ricevuta la diagnosi ho iniziato a cercare tutte le informazioni possibili tramite internet in merito alla Fibromialgia, chiedendo aiuto anche a familiari ed amici.

Volevo sapere quali fossero le cause, cosa la scatenasse, quali le cure possibili (se presenti), in che modo si potessero alleviare i sintomi o addirittura eliminarli. 

donna disegna un cerchio

È così che, navigando nel web, mi sono imbattuta in alcune testimonianze di Vittoria Diamanti. Mi è stato subito chiaro, fin dall’inizio, che Vittoria parlava la mia stessa lingua, esprimeva chiaramente i miei stessi disagi, le stesse identiche difficoltà, i medesimi disturbi, ero certa mi avrebbe sicuramente capita.

La certezza che i farmaci non mi avrebbero mai aiutata mi ha convinto ad affidarmi a lei, sicura che avrei solo ottenuto dei vantaggi da questa mia scelta. Decido così di scriverle timidamente una mail; trascorrono solo 20 minuti e già ricevo una risposta in cui percepisco subito tutto l’amore, la dolcezza, la disponibilità che contraddistingue Vittoria. Mi sono subito resa conto di essere in ottime mani!

freccia verso l'alto

numero treCosa ti aveva portato a questa situazione?

Una delusione affettiva è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Ho sempre agito nella vita preoccupandomi unicamente di rendere felici le persone che avevo accanto, con l’intento di non deluderle, senza mai prendere in considerazione il mio punto di vista, i miei desideri, i miei bisogni.

nascondersi dietro palloncini

Vivevo in funzione degli altri e avere la loro approvazione era fondamentale per me. Ho passato l’intera esistenza senza mai chiedermi quali fossero le mie priorità, cosa mi rendesse felice, quali sogni volessi inseguire, cosa mi potesse appassionare. Non esprimevo quasi mai nemmeno il mio punto di vista o il mio sentire per timore di ferire chi avevo di fronte, senza rendermi conto che  ero proprio io l’unica persona che stavo ferendo.

entra nel gruppo

numero quattroCosa è stato fondamentale in questo percorso?

Sono stati molteplici i fattori che hanno reso il mio percorso un successo sotto tutti i punti di vista. Innanzitutto Vittoria! È impagabile la sua capacità di entrare in empatia con chi ha di fronte, a tal punto che sembra saperti leggere cuore e mente senza che tu nemmeno debba proferire parola!

cuore sul mare

Ha il dono di saper dialogare con la tua anima, rivolgendosi sempre con cortesia, gentilezza e con un amore infinito. Affidarsi a qualcuno che ha sperimentato la tua stessa patologia, vivendo le tue stesse difficoltà e le stesse identiche problematiche costituisce un valore aggiunto incredibile. Perché Vittoria conosce perfettamente i meccanismi, i comportamenti, gli schemi che si attivano in chi è affetto da Fibromialgia.

donna allo specchio

Sa offrirti consigli pratici che lei ha già sperimentato in prima persona con ottimi risultati per uscire da tanta sofferenza, accompagnandoti in un percorso di crescita che si è rivelato un vero e proprio viaggio alla scoperta di me stessa. La cura, la dedizione e  l’attenzione che ti riserva lasciano chiaramente intendere che svolge il suo lavoro come fosse una missione!

L’altro fattore che reputo fondamentale è la capacità di volersi fidare e affidare a lei completamente, senza alcuna riserva. Solo con questo approccio si possono ottenere dei risultati davvero importanti. Vittoria è una professionista seria e preparata; riporre tutta la mia fiducia in lei è stata una delle migliori scelte della mia vita!

Di grandissima importanza nel mio percorso è stata anche la decisione di adottare un nuovo regime alimentare. Non si tratta di una dieta che ho vissuto come fosse un sacrificio, ma di un vero e proprio stile di vita attraverso il quale ho imparato a prendermi cura di me e del mio corpo e che qualsiasi persona che ha a cuore la propria salute dovrebbe adottare.

Per approfondire leggi anche: come curare la permeabilità intestinale, i consigli della naturopata >

numero cinqueCi racconti cosa fai quotidianamente per rimanere in equilibrio?

Sono moltissimi i comportamenti che metto in atto per mantenermi in equilibrio.

Prima di tutto ho imparato ad essere la mia priorità e a volermi il bene che merito!

Questo significa agire in base a ciò che mi rende felice e seguendo i miei desideri, senza preoccuparmi di accontentare nessuno se non me stessa!

Questo mi ha permesso di iniziare davvero a gustarmi la vita, a viverla pienamente e con entusiasmo!

due dita su sfondo blu

Ho imparato a esprimere il mio sentire e a comunicare le mie esigenze a chi mi sta accanto, assaporando tutta la magia che questo comportamento ha messo in atto; perché ho compreso che solo chiedendo possiamo ricevere!

Noi spesso ci rinchiudiamo in un ostinato silenzio pensando che questo ci permetta di evitare di ferire gli altri o di venire giudicati, ma è un comportamento controproducente che non porta da nessuna parte! Aprirsi e mostrare i propri pensieri ed emozioni non solo aiuta a sentirsi bene ma ha anche l’enorme vantaggio di mantenere accanto a noi solo chi è veramente in sintonia con il nostro Essere.

altalena al tramonto

Quotidianamente mi occupo del mio corpo e metto in atto una serie di comportamenti per mantenerlo in salute: assumo integratori, mi alimento in modo sano e mi prendo cura costantemente di me.

Pratico ogni giorno l’esercizio della gratitudine, in primis verso me stessa per tutto ciò che metto in pratica per il mio benessere.

Ho preso l’abitudine di segnare i miei pensieri negativi in una piccola agenda che porto sempre con me per poi dedicare qualche minuto la sera prima di coricarmi per volgerli al positivo. La costanza di questo esercizio mi sta permettendo di rendere questo meccanismo automatico, con notevole vantaggio per il mio umore e stato d’animo.

Ora finalmente mi sento la protagonista della mia vita!

Quali sono le difficoltà maggiori che hai riscontrato?

Credo che la difficoltà maggiore io l’abbia riscontrata nel cambio del regime alimentare. La prima settimana ero davvero disorientata e pensavo che non sarei riuscita a proseguire; in realtà i  risultati in termini di salute sono stati talmente evidenti che mi è stato facile abituarmi, a tal punto che oggi il nuovo regime alimentare è adottato da tutta la famiglia!

nascondersi dietro fiori

Non è stato nemmeno semplice acquisire una nuova visione della vita, imparando a vedere le delusioni, le sconfitte e le difficoltà non con un’accezione negativa, bensì come un’opportunità da cogliere per migliorare. In realtà anche in questo caso i benefici di questo nuovo modo di sperimentare la realtà sono stati tali da consentirmi di abituarmi in fretta a questo nuovo paradigma.

Oggi come stai? E dopo quanto tempo dall’inizio del percorso con Vittoria hai iniziato ad avvertire i primi benefici?

Io oggi sto bene. Forse non ci crederete, ma questa è la realtà! Dopo solo la terza sessione di coaching i miei dolori si erano già ridotti dell’ 80%.

Alla sesta sessione mi sentivo davvero bene ed ero già pronta per proseguire il mio cammino da sola. Ma con una persona incisa nel cuore: Vittoria!

Non smetterò mai di ringraziarla per aver portato alla luce molte cose di me che erano rimaste troppo a lungo celate.

mano allo specchio

Quale insegnamento ha fatto per te la differenza?

LA FIBROMIALGIA È STATA PER ME UN’OPPORTUNITÀ: questo è il più grande insegnamento che ho tratto da questa esperienza.

Una malattia come occasione di rinascita!

Dopo tanta determinazione e costanza da parte mia e grazie a Vittoria, che con la sua dedizione è riuscita a mostrarmi quanto la Fibromialgia mi avesse dato molto più di quanto mi avesse tolto, io oggi ringrazio di essere stata scelta per questa sfida.

La fibromialgia è stata la più grande opportunità che la vita potesse regalarmi e grazie ad essa io ora sto manifestando la miglior versione di me stessa!

lettura di un libro

Cosa consigli a chi, come te, ha fatto o sta facendo esperienza di tanto dolore?

Vivere considerandosi dei malati non aiuta. È possibile raggiungere uno stato di asintomaticità! Non esistono farmaci o ricette magiche.

Il primo vero punto di partenza siamo noi e la nostra scelta di voler accettare la malattia come una chiamata per occuparsi della propria anima e del proprio benessere.

Consiglio con tutto il cuore di provare anche solo a fare una semplice chiacchierata con Vittoria!

Una sola è più che sufficiente per rendervi conto che siete sulla strada giusta per uscire da tanta sofferenza. Fin dal primo contatto con lei mi è sembrato di conoscerla da sempre!

Fermarsi si, arrendersi mai ! La fibromialgia è un’oppotunita, cambia la prosespettiva nell’osservarla, diventerà la tua compagna di vita! – BENNY

Grazie mille per questa preziosa testimonianza!

La sua è una delle tantissime storie che puoi trovare nel gruppo Facebook “Fibromialgia e Testimonianze”, dove ti consiglio di entrare a far parte subito! Per iscriverti clicca qui o sulla foto qui sotto, l’ingresso è gratuito!

entra nel gruppo fibro e testimonianze

Iscriviti subito alla mia Newsletter

By |2019-06-17T15:50:00+02:00Maggio 20th, 2019|Amore di Sé|0 Commenti

About the Author:

Mi chiamo Vittoria Diamanti, sono una Life Coach e Insegnante certificata Heal Your Life®. Aiuto le persone ad amarsi, a compiere i primi passi alla scoperta di sé stessi e ad eliminare barriere e limiti che impediscono loro di essere liberi.

Scrivi un commento